Già citata nel 1187, la Chiesa di San Pietro, fu ricostruita ai primi del Seicento sulla base della chiesa medievale che aveva l’orientamento ortogonale rispetto a quella successiva. Lo stipite del portale antico è ancora visibile in un pilastro dell’orchestra; ad epoca ancora precedente dovrebbe risalire la colonna in pietra ritrovata nel 1977, visibile nella controfacciata. Lo stemma di Luni posto in facciata ricorda l’appartenenza al suo territorio fino al XII secolo. L’Ospitale di Sant’Antonio per i pellegrini in transito sulla Via Romea cessò l’attività alla fine del XIX secolo; sul suo sito si costruì una delle navate aperte nell’Ottocento. La chiesa conserva sculture in marmo di P. Aprile e G. De Rossi da Fiesole, e un Crocifisso Ligneo ritenuto miracoloso.